Luna Corà

brush
Luna Corà

BIOGRAFIA

Esperienza artistica
  • Dal 9 Giugno 2012, al 6 Luglio 2012
    Inaugurazione Mostra Personale: “L'Essenza dell'essere”, con 11 opere, presso il Palazzo della Cultura, in parallelo con la festa degli “Ori di Sogliano”, Sogliano al Rubicone, FC
  • Giugno 2012
    Selezionata fra i finalistiper il "Concorso Nazionale d'Arte Stefano Fugazza", Vigolzone, Piacenza
  • Giugno 2012
    Selezionata su 250 candidati, fra i finalistiper il “Premio Jacopo Fanfani per il talento” presso il “Teatro dell'Angelo”, Roma
  • Maggio 2012
    Esposizione collettiva per concorso Timberland, presso l'Accademia di Belle arti di Bologna
  • Febbraio 2012
    Selezionata fra i 19 finalisti per il Premio Internazionale di Pittura - “Zingarelli-Roccadelle Macìe 2012”, con esposizione collettiva delle opere (dal 19 aprile 2012, fino a Ottobre 2012), presso la sede dell'azienda Rocca delle Macìe e la pubblicazione di un catalogo.
  • Dal 3 Dicembre al 18 Dicembre 2011
    Mostra e partecipazione al 9° concorso di Arti visive “Città di Pianoro”, presso La Loggia della Fornace, via Ligabue n°3, Rastignano Pianoro, Bologna
  • Novembre 2011
    Selezionata per illustrare la copertina del 51°numero della rivista “Le Voci della Luna”, Speciale Premio Giorgi, Quadrimestrale di Informazione e Cultura Letteraria e Artistica, Circolo Culturale del comune di Sasso Marconi, Bologna
  • Settembre 2011
    Pubblicazione di un'opera (“Rinascere”) sulla rivista d'Arte ART Journal di Bologna
  • Agosto 2011
    Mostra collettiva presso la galleria “Dè Marchi”, via dè Marchi n°19 b, Bologna
  • 25 Giugno 2011
    Esposizione presso evento culturale “Gli Ori di Sogliano”, Sogliano al Rubicone -FC-
  • Giugno 2011
    Partecipazione all'evento “Cuore di Pietra”, con relativa esposizione collettiva delle opere e catalogo presso il comune di Pianoro - BO-
  • Giugno 2011
    Selezionata per il Concorso Premio Nazionale delle Arti 2011 di Brera, con relativo catalogo e mostra collettiva presso Accademia di Brera dal 17 Giugno al 10 Luglio16 e 17 Aprile 2011
    Esposizione presso Borgo di Colle Ameno, Sasso Marconi
    II° edizione Liber'Arte, Fiera del libro e della piccola Editoria
  • da Dicembre 2010 a Gennaio 2011
    Esposizione presso “Dani bar”, via Andrea Costa n°140, Rastignano, Bologna

Istruzione e Formazione

18 luglio 2018

conseguimento di laurea specialistica (biennio) in Didattica dell'Arte e Mediazione Culturale del Patrimonio Artistico, presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna con 110

7 marzo 2012

conseguimento di laurea (triennale) in Pittura, presso l'Accademia di Belle Arti di Bologna con 110 e lode

settembre 2007

corso di approfondimento alla pittura presso Professore e Pittore Bruno Saba, Como

luglio 2006

conseguimento di diploma presso “liceo Artistico Michelangelo” Monte Olimpino, Comocon 80/100

ALCUNE DELLE MIE OPERE

TESTO CRITICO DEL PROF. ADRIANO BACCILIERI

Luna-lunae, declinazione femminile

Azzardare ancora un’immagine – identità o tipologia – di una condizione dell’essere edell’esistenza; metaforica più che reale, con malcelate insinuazioni simboliche o persinomitologiche; quasi sempre declinata al femminile, per inevitabile coinvolgimento personale.

Si avverte, nelle opere, il senso del ‘regime notturno’ che le detta, il lume del ‘sole nero’ che lei spira (e viene evocata la gran regia caravaggesca, esplicita anche iconograficamente in alcuni titoli:‘Lo zingaro’, ‘Rinascere’...); tutto questo risponde all’indole privata dell’artista, ma è pure il riflesso del sentimento d’una intera generazione – la sua – che raramente trova le note della ‘joie devivre’. E che anzi, declinato al femminile, si rivela ancor più dialettico, turbato, irrisolto; ‘Aria’ e‘In gabbia’ sono testi rivelatori in tal senso, belli e inquietanti, in odore di simbolismo reinventato.

L’impegno recente di Luna Corà appare volto ad ‘adombrare’ queste oscure rilevazioni, che contendono all’epifania d’una immagine apparentemente tutta svelata il segreto introspettivo divalori e significati riposti. Anche tecnicamente, tale dialettica si ripropone, e in modo sorprendentee mirabile: l’immagine ‘satura’ è infatti ottenuta da infiniti puntini toccati con il pennello ‘00’.

Un passo di formica, stenografato, capace di dimensioni incommensurabili.

Anche in questo suo ‘Canto d’amore’, Luna Corà ribadisce la sua disciplina; la suadevozione-ossessione laica – si direbbe – che si scioglie nel compimento dell’opera come fosse un voto (sarà un caso, ma qui soprattutto, come pure in ‘Autoritratto’, ricorrono echi del Seicento lombardo-borromeiano modernamente tradotto quasi in ‘bad painting’).

Così, il suo ‘Canto d’amore’ è insieme antico, intenso e dolente, ed attuale, spietato e ‘sovraesposto’ nel flash dello sfondo.

PUBBLICATO SU "Le Voci Della Luna"

"Rinascere" ha illustrato la copertina di "Le voci della Luna" n°51-Novembre 2011.
Con grande piacere e tanta emozione ho accompagnato, con i miei quadri, le poesie di Silvia Camoglio, Massimiliano Aravecchia e Alice Zuntini pubblicate all'interno.

"chi fu mondo -di questo strano dire,
albero che imbarca pause -di luce fessurata?
e chi fu dire -di questo strano mondo,
pausa che si imbarca nell'albero di luce appena -fessurata?..."


Silvia Camoglio

La Mia Arte

Non dico nulla di nuovo.
Continuo a non inventare,
Mi affido alla storia e narro.
Per completare me stessa,
per continuare uno strano cammino,
per prendere la mano che usa il pennello e istruirla.
Mi ascolto leggere ciò che sostengo e mi convinco che NON è tutto inutile,
che già tutto è stato pensato, scritto, dipinto.
Anche se io non credevo di averlo assorbito.
Bianco e nero.
Inutile riportare tutte le connotazioni del caso, superfluo ricopiare parole di altri sicuramente
più preparati, più grandi, più esperti… di me.
Basta saper usare i motori di ricerca e si apre l'universo informativo che vivo.
Ma qualche cosa voglio dire,
ne ho bisogno,
è una necessità di sopravvivenza,
è il mio mondo interiore
fatto di tensioni inconsce
fatto di contraddizioni inquiete
ed è qui che nero e bianco mi vengono incontro
e mi abbracciano col loro potere unico
di generare tensioni, feconde e disorientanti,
capaci di comunicare senza bisogno di ulteriori mezzi che non siano loro stessi.
A volte non mi serve nemmeno una forza realistica o riconoscibile,
non ho bisogno di descrivere a parole.
Chi mi "legge" si "legge"
lasciandosi investire dalla purezza del messaggio che si crea
nel continuo confronto di luce e assenza.
E' scienza
non solo teoria.
La presenza di tutti i colori che compongono il bianco
l'assenza di tutti i colori che compongono il nero
luce-buio, buono-cattivo
e potremmo andare avanti… avanti… avanti… avanti…
Bianco e nero giocano con il nostro sistema percettivo
e ci raccontano molto più dei loro significati tradizionali
o luoghi comuni che riducono il tutto ad una scacchiera senza pedoni.
Ed è questo che per me fa diventare tutto magico,
perché, sapientemente usati,
i due non colori interagiscono con i contenuti dipinti
svelando misteri, fatti di vuoti e di pieni,
di luci e ombre che confondendosi si creano.
Specchi per l'emotività di chi li usa e di chi li osserva
sanno essere mezzi stimolanti ed immediati che richiamano in gioco tutti i sensi.
I miei. I tuoi.
Anche di chi si nasconde dietro un apatico conflitto.
Nessuna invenzione quindi.
Nulla di nuovo… solo conferme.
Per me,
ne vale la pena.

Contatti

luna.cora13@gmail.com